LUCIANO MARRUCCI
Novelle, Racconti, Piccole Storie
 





Avemmaia
Preghiere per i piccirulli


Fate festa con me!


C'è posta per te!



La penna
maestra


Vanni della
Melagrana


Teatro

Nova Abbazia


La nostra
"Galleria"





Storielle minime
con illustrazioni di Sauro Mori


La figliola della madre

In un tempo molto antico, ma forse in un luogo non molto distante da qui, successe che una donna
ormai anziana commise un grande delitto.
Così fu condannata a morire di fame in un’oscura prigione. Questa donna aveva una figliola che
riuscì ad avere il permesso di visitarla fino a quando non fosse morta.
Ma questa donna non moriva mai… anzi sembrava più fresca di quando l’avevano messa dentro. Bensì le guardie stavano attente che la figliola non le portasse qualcosa di soppiatto…
Allora il carceriere provò a spiare dalla finestrina della prigione e vide una scena che non si sarebbe
mai immaginata: la figliola stava allattando sua madre!
I magistrati rimasero così commossi, quando vennero a sapere tutto, che lasciarono in libertà la
vecchia e la giovane.

L.M.