LUCIANO MARRUCCI
Novelle, Racconti, Piccole Storie
 





Avemmaia
Preghiere per i piccirulli


Fate festa con me!


C'è posta per te!



La penna
maestra


Vanni della
Melagrana


Teatro

Nova Abbazia


La nostra
"Galleria"





Storielle minime
con illustrazioni di Sauro Mori


Come fu forte una ragnatela

Io so di un Re che una parte dei suoi sudditi non voleva più.
Un giorno, inseguito da un drappello armato, stava fuggendo nella campagna, quando vide una caverna, una specie di buca scavata nel tufo. Sulla bocca della galleria c’era una grande ragnatela; non la ruppe e passando carponi la lasciò intatta.
Quando passarono di lì i soldati, ce ne fu uno che disse: - Di qui non c’è passato nessuno di sicuro, sennò si sarebbe rotta questa ragnatela.
E passarono oltre.
Così la tela di un piccolo ragno custodì una grotta meglio di qualsiasi inferriata.


L.M.